Serviceline
Servizio assistenza Sensori Industriali
Telefono: +39 039 69599 1
Fax.: +39 039 69599 30
Servizio assistenza Protezione contro le esplosioni
Telefono ++39 039 62921
Fax ++39 039 6292 390

Che cos'è un I/O remoto?

I sistemi di I/O remoti modulari trasmettono i dati di processo dalle aree pericolose o non pericolose collegando sensori e attuatori digitali e analogici al sistema di controllo tramite un'interfaccia per bus.

È possibile collegare a un I/O remoto dispositivi da 4 mA - 20 mA, compresi trasmettitori di portatad'acqua, posizionatori di valvole, trasduttori di pressione o trasmettitori di temperatura, nonché dispositivi quali termocoppie, rilevatori di temperatura a termoresistenza (RTD, Resistance Temperature Detector), contatti meccanici e allarmi visivi o acustici. I sistemi di I/O remoti Pepperl+Fuchs sono compatibili con protocolli di rete quali PROFIBUS DP, MODBUS RTU, MODBUS TCP/IP e FOUNDATION fieldbus.


Applicazioni tipiche dei sistemi di I/O remoti

Gli I/O remoti sono ideali per le applicazioni situate in aree pericolose o in ambienti industriali difficili come quelli marittimi e all'aperto. Fra le loro applicazioni tipiche figurano quelle dei settori oil & gas (a terra e offshore), farmaceutico, chimico, delle acque reflue, dei prodotti alimentari, delle bevande e altri ancora.


Perché utilizzare un I/O remoto?

I sistemi di I/O remoti sono caratterizzati da elevata funzionalità e semplicità di applicazione. Gli I/O remoti rappresentano la scelta corretta quando si desidera porre barriere isolate (moduli I/O) in prossimità dei dispositivi di campo.

Ciò si traduce in una riduzione dei cablaggi, in quanto il sistema viene installato vicino ai dispositivi di campo, e si utilizza un solo cavo per bus di campo fra il sistema di I/O remoto e il sistema di controllo distribuito. La riduzione della complessità dei cablaggi permette di risparmiare non solo cavi, ma anche tempo, denaro e manodopera. È pertanto possibile installare gli I/O remoti in posizione decentralizzata all'interno delle aree pericolose.

  • È possibile utilizzare gli I/O remoti nelle aree pericolose
  • È necessaria una sola linea di comunicazione fra il sistema DCS e gli I/O remoti (ad esempio PROFIBUS DP, MODBUS RTU e MODBUS TCP/IP)
  • Monitoraggio e controllo di sensori e attuatori dalla sala controllo
  • In caso di modernizzazione, i cablaggi diretti ai dispositivi di campo possono restare invariati

Pepperl+Fuchs offre sistemi di I/O remoti per vari tipi di ambienti pericolosi: