Serviceline
Servizio assistenza Sensori Industriali
Telefono: +39 039 69599 1
Fax.: +39 039 69599 30
Servizio assistenza Protezione contro le esplosioni
Telefono ++39 039 62921
Fax ++39 039 6292 390

Ingresso analogico


Nella tecnologia di automazione, i trasmettitori creano un segnale elettrico compreso tra 0/4 mA e 20 mA, proporzionale a un segnale misurato (ovvero temperatura, pressione, pressione differenziale, livello di riempimento, volume di portata).

Se desiderate collegare trasmettitori a 2 fili e a 3 fili o con segnali attivi provenienti da dispositivi di campo esterni e trasmettitori, a 4 fili al nostro "sistema FB" I/O remoto, siamo in grado di offrire unità di controllo analogiche di elevata affidabilità con terminali Ex i o Ex e per l'uso in aree pericolose classificate come Zona 1. Queste unità di controllo non solo potenziano il trasmettitore collegato, ma digitalizzano anche la corrente misurata per la comunicazione bus. Molti di questi alimentatori per trasmettitori possono essere utilizzati anche per il collegamento di trasmettitori a 3 fili fino a 23 mA. In queste applicazioni il terzo filo viene utilizzato per la corrente di linea di ritorno attiva compresa tra 4 mA - 20 mA o 0 mA - 20 mA.

Il sistema FB di ingressi analogici I/O remoto sono disponibili nelle seguenti versioni:

  • Le versioni a 1 canale soddisfano le esigenze degli utenti che apprezzano la granularità del loro sistema e il facile commissioning.
  • Le versioni a 4 canali garantiscono il massimo utilizzo possibile dei pannelli che servono a collegare il modulo e ad abilitare le compatte soluzioni di I/O remoto con numeri di canale grandi.

Le unità di controllo supportano il rilevamento della rottura dei conduttori e dei corto-circuiti. L'isolamento galvanico separa gli ingressi da bus e potenza. Inoltre, le unità di controllo sono di tipo hot-swap per consentire la rapida e facile sostituzione del modulo senza arresti del sistema dispendiosi in termini di tempo.

Molti di questi alimentatori di trasmettitori offrono anche funzioni di comunicazione HART, consentendo di risparmiare i costi di ulteriori dispositivi di misurazione. Per esempio, la prima variabile di un trasmettitore di portata può essere trasmessa come un segnale
4 mA - 20 mA, mentre la temperatura a media distanza è rilevabile tramite protocollo HART.