Serviceline
Servizio assistenza Sensori Industriali
Telefono: +39 039 69599 1
Fax.: +39 039 69599 30
Servizio assistenza Protezione contro le esplosioni
Telefono ++39 039 62921
Fax ++39 039 6292 390

Monitoraggio e controllo in tempo reale nel settore Life Science

Utilizzo della soluzione di monitor "thin-client" VisuNet GXP

VisuNet GXP Remote Monitor offers innovative software Control Center.
Il monitor remoto VisuNet GXP offre un sistema di controllo software innovativo.

Il superamento dei confini spaziali va di pari passo con Industry 4.0 - La crescente messa in rete di impianti rende disponibili le informazioni indipendentemente dalla posizione. Per un funzionamento decentralizzato e un monitoraggio dei processi all'interno del settore delle Life Science, il monitor remoto VisuNet GXP di Pepperl+Fuchs offre vantaggi decisivi. Dotata del firmware di generazione più recente RM Shell 4.1, questa soluzione "thin client” consente il facile accesso alle informazioni del sistema di controllo dei processi nella Zona 1/21. Il nuovo software VisuNet Control Center incorporato consente agli amministratori di collegarsi in remoto e configurare tutti i monitors remoti VisuNet sul campo.


VisuNet GXP – HMI leggero e ad alta funzionalità per la Zona 1/21

Già dalla prima accensione, il monitor remoto VisuNet GXP vi convincerà dei suoi vantaggi. Grazie al design modulare, il display, il computer e gli alimentatori sono veloci e facili da installare. In caso di guasto, gli utenti possono accedere ai singoli moduli. Questo semplifica la manutenzione e migliora l'efficienza dell'impianto. Con un peso inferiore a 25 kg, può essere installato da una sola persona.

Tuttavia, modularità non significa aver dimenticato gli aspetti legati alla progettazione. Display leggero: con una diagonale dello schermo di 21,5 pollici e una risoluzione Full HD, il touch screen garantisce una visualizzazione ottimale dei processi. Il sensore capacitivo multi-touch è situato dietro il vetro di protezione temprato. Il display non è solo estremamente robusto e resistente ai graffi, ma consente il funzionamento anche con i guanti da lavoro.

Inoltre, VisuNet GXP soddisfa le norme igieniche imposte dal settore Life Science e dalle linee guida GMP. Liquidi, sporcizia o batteri non hanno alcuna possibilità di accumularsi sulla superficie di acciaio inossidabile liscia. La continuità della superficie tra il display e la cornice, consente una pulizia ottimale. In particolare nelle applicazioni del settore farmaceutico e delle sostanze chimiche fini, VisuNet GXP è una soluzione ideale per il monitoraggio e il funzionamento in aree pericolose. La facilità d’uso del software semplifica ulteriormente l’applicazione.


RM Shell 4.1 - La più recente generazione di firmware per i requisiti di Industry 4.0

RM Shell 4.1 consente un facile accesso sia ai sistemi di controllo dei processi tradizionali basati sulle stazioni di lavoro che ai moderni sistemi virtualizzati - il collegamento a un PC host viene stabilito entro pochi minuti. In aggiunta ai suoi comprovati vantaggi, il firmware di generazione più recente offre agli utenti l'innovativo software aggiuntivo Control Center. Utilizzando questa funzione, gli amministratori sono in grado di collegarsi in remoto a qualsiasi monitor remoto VisuNet sul campo. In questo modo, impostazione, configurazione e monitoraggio possono essere effettuati da un unico punto centrale. In caso di anomalie, le funzioni di monitoraggio remote del Control Center consentono un’assistenza dedicata rapida per gli utenti sul campo, senza che sia necessario tornare sull’impianto. Ciò consente di risparmiare tempo e risorse e garantire la disponibilità dell'impianto.

In combinazione con queste caratteristiche innovative di RM Shell 4.1, il monitor remoto VisuNet GXP ad alta funzionalità è una soluzione ideale per soddisfare i requisiti di Industry 4.0 e gli annessi impianti di produzione futuri.


e-news

Abbonati alla newsletter Pepperl+Fuchs per ricevere periodicamente notizie e informazioni interessanti sul mondo dell'automazione.

Abbonati

Leggi l’ultima edizione della nostra e-news: