Serviceline
Servizio assistenza Sensori Industriali
Telefono: +39 039 69599 1
Fax.: +39 039 69599 30
Servizio assistenza Protezione contro le esplosioni
Telefono ++39 039 62921
Fax ++39 039 6292 390

Il modello BULLET - Adattatore WirelessHART alimentato direttamente dal loop, protezione Ex d per l'automazione di processo


Un contenitore estremamente robusto in alluminio ospita tutti i componenti elettronici dell'adattatore WirelessHART alimentato da loop, antenna inclusa.

Pepperl+Fuchs amplia il suo portafoglio WirelessHART con il "BULLET". Questo adattatore ,alimentato dal loop WirelessHART, consente a dispositivi di campo cablati da 4-20 mA e HART, nuovi e vecchi, di comunicare dati di misurazione, diagnostica e parametrizzazione in modalità wireless. È l’unico adattatore WirelessHART sul mercato con una custodia a prova di esplosione Ex d ed è adatto all’uso in aree pericolose, fino a Zona 1/21, Classe I, Div. 1  (disponibile anche in versione a sicurezza intrinseca per l'uso in Zona 0 e per impieghi generici).


Robusta custodia per ambienti industriali gravosi

Un alloggiamento estremamente robusto in alluminio ospita tutti i componenti elettronici, antenna inclusa; l'unità è realizzata per resistere alle condizioni ambientali gravose, presenti negli impianti di processo. L'adattatore BULLET viene installato in modo permanente collegandolo direttamente o tramite un raccordo per canaline a un dispositivo di campo con tipo di protezione Ex d oppure montandolo su una cassetta di derivazione. La versione dell'adattatore BULLET dotata del tipo di protezione Ex i è inoltre adatta per l'uso con i dispositivi di campo a sicurezza intrinseca.


La tecnologia StepVolt ottimizza la potenza del loop disponibile

Quando si utilizza il BULLET, non è necessaria nessuna batteria aggiuntiva. È possibile il collegamento di dispositivi HART, oltre che il collegamento di dispositivi da 4-20 mA, consentendo un adattamento flessibile ai requisiti delle diverse applicazioni.

L'adattatore BULLET si autoalimenta assorbendo l'energia necessaria dal loop di corrente a 4 - 20 mA grazie a una tecnologia speciale detta "StepVolt," che consente agli utilizzatori di impostare una tensione compresa tra 1 e 2,5 V per ottimizzare la trasmissione dei pacchetti HART.

L'adattatore BULLET fornisce prestazioni affidabili anche nelle condizioni di bassa corrente più sfavorevoli in assoluto, quando è disponibile una potenza molto ridotta, ad esempio a seguito dell'impiego di trasmettitori con tratti di cavo molto lunghi, o barriere a sicurezza intrinseca. Nei casi in cui è disponibile una potenza maggiore, l'adattatore BULLET fornisce un numero più elevato di pacchetti WirelessHART al secondo, con un miglioramento delle prestazioni della rete WirelessHART.


Collegamento multidrop fino ad un massimo di otto dispositivi con un singolo adattatore WirelessHART

L’adattatore BULLET è dotato di una potente funzione multidrop che riduce notevolmente i costi legati all'aggiunta di dispositivi a una rete WirelessHART esistente. Un singolo adattatore BULLET permette di collegare in multidrop fino a otto dispositivi di campo. Tale caratteristica è particolarmente utile per il monitoraggio di parchi di serbatoi e oleodotti.


Caratteristiche principali in breve

  • Unico adattatore WirelessHART alimentato dal loop e dotato di certificazione del tipo di protezione Ex d attualmente sul mercato, adatto per l'uso in aree pericolose a rischio di esplosione fino alla Zona 1/21, Classe I, Div. 1
  • Robusto contenitore in alluminio con tipo di protezione Ex d e antenna totalmente incorporata per ambienti gravosi
  • Gestione di dispositivi di campo HART e da 4 - 20 mA, a garanzia della flessibilità nelle applicazioni
  • Tecnologia StepVolt a garanzia di cadute di tensione molto basse
  • Riduzione dei costi di estensione delle reti grazie al collegamento multidrop fino ad un massimo di otto dispositivi di campo con un solo adattatore BULLET

e-news

Abbonati alla newsletter Pepperl+Fuchs per ricevere periodicamente notizie e informazioni interessanti sul mondo dell'automazione.

Abbonati

Leggi l’ultima edizione della nostra e-news: