Serviceline
Servizio assistenza Sensori Industriali
Telefono: +39 039 69599 1
Fax.: +39 039 69599 30
Servizio assistenza Protezione contro le esplosioni
Telefono ++39 039 62921
Fax ++39 039 6292 390

Profibus & Profinet day a Pomezia

Poco meno di un centinaio di persone hanno partecipato al Profibus & Profinet Day organizzato a Pomezia dal Consorzio Profibus & Profinet Italia. Pomezia, "location" con radicata tradizione industriale nel settore farmaceutico, in quello della trasformazione di prodotti agroalimentari, e dell’Oil & Gas con, poco a nord, le grandi ingegnerie della capitale, si è rivelata la scelta migliore per organizzare il convegno sulla tecnologia Profibus e Profinet. L’accattivante titolo della giornata: “Gli ultimi sviluppi tecnologici e le applicazioni più innovative nel settore del processo” ha incuriosito numerosi tecnici, installatori e strumentisti ad aderire alla giornata. L’apertura dei lavori, come consuetudine, è compito del presidente del Consorzio Dott. Antonio Augelli che ha tracciato una panoramica delle attività consortili, evidenziando le azioni finalizzate a tenere vivo e a diffondere la conoscenza della tecnologia Profibus e Profinet in Italia. Invitato d’onore Karsten Schneider, presidente di Profibus e Profinet International, Consorzio internazionale che riunisce tutti i Consorzi nazionali. Nel suo intervento intitolato “From Profibus to Profinet” ha focalizzato l’interesse dei costruttori di mettere a disposizione del mercato la tecnologia Profinet anche per applicazioni tipiche di quella Profibus. Solo il futuro potrà essere testimone di questa innovazione che deve essere così convicente verso i tecnici tradizionali da fargli abbracciare Profinet per tutte o quasi le loro applicazioni. Tradizione e futuro, installato e impianti nuovi possono trovare risposta con Profibus rientrato a Profinet. Il "case history" di Pepperl+Fuchs è stato presentato da Giuseppe Panella di Tecnoelectric. Il titolo dello "speech" è stato: “La Tecnologia Profibus per automazione intero stabilimento chimico con DCS”, realizzazione di una comunicazione con bus di campo tra strumenti di campo e HMI monitor in ambiente con pericolo di esplosione utilizzando apparecchiature Pepperl+Fuchs.