Serviceline
Servizio assistenza Sensori Industriali
Telefono: +39 039 69599 1
Fax.: +39 039 69599 30
Servizio assistenza Protezione contro le esplosioni
Telefono ++39 039 62921
Fax ++39 039 6292 390

Sicurezza in impianti di trattamento di acque di scarico

Sicurezza in impianti di trattamento di acque di scarico

Safety in wastewater treatment facilities
Safety in wastewater treatment facilities

Oltre a specifiche misurazioni di processo in un impianto di depurazione in cui è richiesta un'ampia gamma di soluzioni a sicurezza intrinseca, l'attrezzatura per il filtraggio dell'acqua e l'intero impianto stesso di depurazione deve essere continuamente monitorato per proteggerlo contro l'atmosfera corrosiva, polverosa, sporca ed esplosiva che viene a crearsi, oltre che proteggerlo dai fulmini e sopprimere eventuali sovratensioni. Pepperl+Fuchs offre un'ampia gamma di metodi di protezione in grado di mantenere sicuro l'impianto di depurazione delle acque di scarico e di farlo funzionare in maniera efficiente.

Corrosione
La prevenzione, il monitoraggio e la riparazione sono i fattori di costo di maggior peso per quanto riguarda la corrosione di dispositivi per la filtrazione dell'acqua. Il tutto senza calcolare i costi causati dalla fermata dell'impianto. Questi costi possono essere controllati meglio se la corrosione viene vista come variabile di processo, invece di trattarla come un puro valore storico oppure in un modo scientifico complesso. Il monitoraggio in tempo reale con CorrTran® MV permette di applicare immediatamente variazioni al processo di trattamento delle acque non appena viene rilevata della corrosione, riducendone gli effetti e limitando i costi operativi per la filtrazione dell'acqua.

Protezione da fulmini e da sovratensioni
Gli impianti di trattamento delle acque di scarico sono particolarmente esposti ai rischi di scariche atmosferiche e di fulmini. Inoltre, i fulmini, l'elettricità statica e le scariche di energia possono diffondersi molto facilmente a causa della grandezza della rete e dei numerosi punti di messa a terra di cui dispone un impianto di depurazione.

Esistono due fenomeni che possono presentarsi in un tipico impianto di trattamento delle acque di scarico causate da fulmini, da grandi dispositivi elettrici e da attrezzature per la saldatura: i fulmini e le scariche di energia.

Un sistema di protezione contro i fulmini consiste in una protezione esterna e in una protezione interna. La protezione esterna riduce al minimo il rischio di incendio in caso di fulmine, mentre la realizzazione del concetto di zone protette da fulmini (Lightning Protection Zones Concept) aiuta ad ottimizzare l’affidabilità dell'impianto ai massimi livelli.

Una parte della corrente di un fulmine scorre direttamente al punto di messa a terra attraverso il sistema di collegamento alla terra. L'altra parte di questa energia scorre attraverso le linee di alimentazione esterne dell'impianto di trattamento delle acque e può danneggiare l'impianto stesso. Queste linee di alimentazione esterne devono essere provviste di dispositivi di protezione contro le scariche di corrente da fulmini (surge protective device - SPD).  I dispositivi di arresto delle scariche proteggono in maniera affidabile le attrezzature terminali dell'impianto di trattamento delle acque contro le alte tensioni condotte.

La strumentazione in particolari zone dell'impianto di trattamento delle acque è sensibile alle scariche elettriche tipiche dei fulmini o alle sovratensioni. Per proteggere tali attrezzature, negli impianti di trattamento delle acque vengono installati dispositivi di comando avanzati tramite un sistema DCS o PLC. I danni ai dispositivi di trattamento dell'acqua possono causare l'emissione di acqua contaminata in bacini idrici, fiumi o laghi. Pepperl+Fuchs offre applicazioni per il condizionamento di segnali che forniscono l'isolamento e sono in grado di prevenire cosiddetti ground-loop, proteggendo dunque l'impianto di trattamento acque.

Sicurezza intrinseca
La sicurezza intrinseca viene usata dove si può manifestare una concentrazione di gas esplosivi quali il metano CH4. I nostri isolatori H-System e K-System insieme al nostro sistema di I/O remoto RPI forniscono la soluzione a tale problema. L'area di digestione di un impianto di depurazione è la zona in cui i batteri digeriscono i fanghi producendo così il gas metano. Questi batteri producono quantità di metano e di anidride carbonica CO2 talmente elevati che possono oggi essere usati per fornire calore al serbatoio di stabilizzazione e far funzionare generatori elettrici o veicoli a motore. 

Pulizia
Le acque di scarico, le sostanze chimiche corrosive e i fanghi presenti in un impianto di depurazione possono danneggiare la strumentazione e le attrezzature industriali. Pepperl+Fuchs ha introdotto la nuova gamma di sistemi di pressurizzazione Enviro-Line (Serie 10E-WGS). Essa permette di pressurizzare pannelli, quadri e altre attrezzature dall'atmosfera corrosiva, polverosa e sporca.